Condannata alla beauty farm a vita

Le persone dovrebbero avere un bugiardino, i rapporti funzionerebbero meglio. Perché se hanno come effetto collaterale di condannarti al centro estetico a vita, conviene saperlo in anticipo.

Ci sono periodi in cui i capelli, la manicure e la ceretta non sono esattamente in cima ai tuoi pensieri, sebbene tu, normalmente, su queste cose sia un po’ fissata. A volte, potendo scegliere, preferiresti non pensarci a tempo indeterminato. Ma se hai un compagno esteta, ma così esteta che nutriresti qualche dubbio sulla sua eterosessualità se proprio tu non ne avessi una prova inconfutabile, le possibilità di scelta non è che siano tante. Continua a leggere

Master o non master?

Wordle: Master o non master

Investire su se stessi in un periodo in cui nessun vuole investire su di te, oggi ha ancora senso, o oggi ha più senso che mai?

Quando ti arriva una bella notizia dovresti essere felice. Soprattutto se è un periodo di attesa e di belle notizie non è che ne arrivino molte. E che hai avuto una borsa di studio per un master de Il Sole 24 ore dovrebbe essere una bella notizia.

Continua a leggere

Dal toomuchtasking al toomuchtime

Cosa succede se una persona abituata ad avere troppo da fare si ritrova con troppo tempo a disposizione?

Sarà che ieri  è stata la Giornata mondiale della lentezza, e che per la prima volta ho avuto modo di sperimentarla davvero, sarà che è passato un mese esatto da quando un tizio più o meno ermellinato mi ha dichiarata dottore, però oggi mi ritrovo a pensare a questo passaggio, per me piuttosto epocale, dal toomuchtasking al toomuchtime, che la laurea mi comportato. Continua a leggere

Alla ricerca del lavoro perduto, anzi mai avuto

Raccontare di uno dei passaggi epocali della vita, sperando che sia solo una fase di passaggio

Bene, sono laureata, e adesso? Questa domanda mi gira in testa, ripresentandosi a cadenza quasi oraria, da quando un tizio più o meno ermellinato mi ha proclamata dottore (dottore in comunicazione d’impresa, che solo a dirlo mi scappa da ridere). Continua a leggere